mercoledì 7 settembre 2011

ABBIGLIAMENTO CONTRAFFATTO: ARRESTI E SEQUESTRI

Tocca anche l'Abruzzo, l'operazione "Marrakech" condotta dalla Guardia di Finanza di Roma che ha smantellato un giro di contraffazione dell'abbigliamento, dal volume d'affari di due milioni di euro l'anno. A capo dell'organizzazione, due cittadini marocchini, che avrebbero realizzato un vero e proprio mercato parallelo, di scarpe, giubbini, felpe, polo e camicie, tra il Lazio, l'Abruzzo e la Campania. La base operativa del gruppo criminale era nel comune di Guidonia Montecelio, crocevia di importanti snodi autostradali e, quindi, ottimo punto di raccordo con le altre sedi operative de gruppo, tra le citta' di Pescara, Chieti, Napoli e Ladispoli. Stamane i finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato i due marocchini, promotori dell'organizzazione, ed hanno eseguito ventidue perquisizioni e sequestrato tre furgoni, utilizzati per il trasporto della merce, e oltre 300 mila capi contraffatti.

Nessun commento: