lunedì 5 settembre 2011

LASCIO' FIGLIA IN AUTO. SCEGLIE IL PATTEGGIAMENTO

Ha scelto di patteggiare 8 mesi di reclusione Lucio Petrizzi, l'uomo che lo scorso 18 maggio dimenticò per 5 ore sua figlia Elena in auto. La bimba, di appena due anni, morì quattro giorni dopo all'ospedale Salesi di Ancona a causa dello shock termico e il padre venne accusato di omicidio colposo. La difesa dell'uomo, docente di veterinaria all'università di Teramo, rappresentata dall'avvocato Pierluigi De Rosa e il pm Bruno Auriemma, rappresentante dell'accusa, prima ancora della chiusura dell'inchiesta, hanno definito l'ipotesi di patteggiamento. L'ultima parola spetta però al giudice per le indagini preliminari davanti al quale verrà fissata a giorni l'udienza in camera di consiglio.

Nessun commento: