giovedì 15 settembre 2011

MELANIA: PACIOLLA IN PROCURA

E' stato ascoltato, come persona informata sui fatti, ancora una volta, Raffaele Paciolla, l'agente di polizia penitenziaria in servizio al carcere di Ascoli Piceno ed amico di Salvatore Parolisi. Questa mattina, ha affrontato 4 ore di colloquio con i Pm teramani Davide Rosati e Greta Aloisi. Al centro dell'audizione il dettaglio delle fotografie che secondo Parolisi, unico indagato per l'omicidio della moglie Melania, Paciolla avrebbe scattato al cadavere della donna con il suo cellulare. Fatto smentito dallo stesso agente penitenziario. Parolisi aveva infatti mostrato di conoscere la posizione in cui il cadavere della moglie era stato ritrovato pur non essendo stato sul posto: alla contestazione aveva detto di aver visto le foto scattate dall'amico. Proprio questa contraddizione era stata alla base di una discussione con l'agente di polizia penitenziaria, che aveva poi consegnato agli inquirenti il cellulare per dimostrare la non veridicità delle dichiarazioni del caporalmaggiore.

Nessun commento: