mercoledì 14 settembre 2011

NOMADE ACCOLTELLATO A PESCARA

Un nomade di 28 anni e' stato colpito con un tagliaunghie o un temperino per ben due volte all'addome, ieri sera in via Aldo Moro. Il giovane, trasportato in ospedale dal 118, non sarebbe in pericolo di vita anche se le ferite sarebbero piuttosto profonde. Ad accoltellarlo un suo vicino di casa, un pescarese di 35 anni. Stando ad una prima ricostruzione, il 28enne avrebbre richiesto al pescarese di restituirgli 200 euro dati in prestito e mai riavuti. La discussione sarebbe degenerata e il 35enne avrebbe colpito il nomade. Il ragazzo, che era agli arresti domiciliari ed e' uscito per incontrare il pescarese, e' stato condotto dal 118 in ospedale, ricoverato e giudicato guaribile in 15 giorni. La volante lo ha denunciato per evasione dagli arresti domiciliari e lesioni. Mentre il suo aggressore e' stato invece denunciato per lesioni.

Nessun commento: