venerdì 30 settembre 2011

PICCHIAVA MOGLIE E FIGLI. ARRESTATO

Un operaio edile romeno è finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. L'uomo minacciava e picchiava la moglie e ai due figli riservava umiliazioni disdicevoli. La misura restrittiva e' scaturita in seguito alle indagini che i carabinieri di Paganica avevano avviato in seguito alla denuncia della moglie la scorsa primavera, la quale lamentava di essere continuamente sottoposta a vessazioni morali e fisiche da parte del marito. Le minacce erano particolarmente pesanti e consistevano in affermazioni del tipo "ho preparato ed affilato bene il coltello"..."ti e' rimasto poco da vivere"..."io ti ammazzo...". In un'occasione, mentre l'uomo picchiava violentemente la moglie, tentando di soffocarla, era intervenuta anche la figlia minore in soccorso della donna. L'uomo a quel punto si era così scagliato contro la ragazza, arrivandole a tagliare una parte dell'apparecchio dentale con delle cesoie.

Nessun commento: