mercoledì 7 settembre 2011

PROVINCE: PRESIDENTI UNITI CONTRO L'ABOLIZIONE

Presidenti delle Province abruzzesi uniti per dire no alla soppressione degli enti che rappresentano. Enrico Di Giuseppantonio, Guerino Testa, Antonio Del Corvo e Valter Catarra hanno deciso di scendere in campo congiuntamente per lanciare un appello a salvaguardia delle province, e affinché vengano abolite altre realta' come consorzi di bonifica, consorzi dei bacini imbriferi montani e enti parco regionali. "Il progetto di abolizione delle Province e' uno spot - ha esordito Di Giuseppantonio, che e' presidente dell'Upa, l'Unione delle Province d'Abruzzo - e il nostro non e' un tentativo disperato di salvare le poltrone ma la consapevolezza che i nostri enti gestiscono funzioni importanti che riguardano strade, scuole,ambiente, promozione delle attivita' produttive e altro. In questa fase - ha proseguito - dobbiamo spiegare ai cittadini cosa facciamo e spendiamo e quale utilita' apportiamo alla vita della comunita'. Quindi organizzeremo consigli provinciali aperti e incontri, per dire che l'abolizione delle Province creerebbe un vulnus". Testa ha elencato le somme tagliate dall'ente che presiede: "Il costo del personale e' passato da circa 15 milioni a circa 14, l'acquisto di beni e servizi da 600mila euro a 500mila, la spesa corrente da 39 milioni e 709 mila euro a 35 milioni e 357mila".

Nessun commento: