venerdì 16 settembre 2011

TELEFONATA TRA LAVITOLA E BERLUSCONI INTERCETTATA A PESCARA

Nuovi risvolti nell'ambito dell'inchiesta sul caso Tarantini arrivano direttamente da Pescara. Nel corso delle intercettazioni, condotte dalla Procura di Pescara, su una presunta maxi evasione fiscale dell'imprenditore Giuseppe Spadaccini, finanziatore dell'Avanti, nei quali è coinvolto anche Valter Lavitola,  sarebbe emersa una telefonata tra quest'ultimo e il premier Silvio Berlusconi. Nella conversazione, avvenuta qualche giorno dopo il pronunciamento della Corte Costituzionale sul Lodo Alfano nel 2009, anticipata sul sito di Repubblica.it., Berlusconi e Lavitola parlano di politica, del Lodo Alfano, e dei vertici della Guardia di Finanza. L'ex direttore dell'Avanti chiede a Berlusconi una raccomandazione per il generale Emilio Spaziante, attuale comandante per l'Italia centrale della Gdf, per diventare il "numero due" delle Fiamme Gialle.

Nessun commento: