venerdì 23 settembre 2011

TRUFFAVANO AGENZIE E FERROVIE. RICERCATI

Un piano per truffare le agenzie di viaggio attraverso l'acquisto di biglietti ferroviari con assegni falsi. E' quanto ideato da due malviventi, tuttora ricercati dalla polizia ferroviaria, che dopo aver acquistato con titoli di credito fasulli, in due agenzie di viaggio di Pescara, biglietti per un importo complessivo di circa 5.000 euro, si sono recati presso diversi sportelli delle Ferrovie e hanno restituito i biglietti facendosi consegnare il denaro contante. I due truffatori hanno comprato oltre 25 biglietti per conto di una ditta, con destinazioni nazionali e internazionali (Bologna e Monaco), presentandosi separatamente nelle due agenzie, prima per un preventivo e poi per il pagamento. In entrambi i casi hanno usato assegni circolari per pagare ma al momento dell'incasso i titoli di credito si sono rivelati falsi. La polizia ferroviaria, coordinata da Davide Zaccone, sta lavorando per rintracciare i due, disponendo anche delle immagini riprese dalle telecamere, e potrebbe gia' essere sulle tracce di uno dei malviventi.

Nessun commento: